Laura Grusovin / 16-29 novembre

INAUGURAZIONE SABATO 16 NOVEMBRE ORE 18

261

Luce di casa, 2012

Paesaggi interiori di Paolo Levi

Sono i lavori elegantemente eseguiti da una pittrice che ha tre doti essenziali. La dote di sapere disegnare con rigore, quella di stendere il colore con sapienza e l’altra, altrettanto importante, di avere una grande fantasia surreale. Ma la sua surrealtà gioca sia sul piano onirico dello spiazzamento delle situazioni visuali, sia su quello di una certa ironia, sottile, malinconica.

Laura Grusovin è nata a Gorizia nel 1955, dove vive e lavora.Autodidatta, predilige la tecnica ad olio su tela o tavola.Lavora anche su carta (grafite, acquarello) e si dedica all’incisione.Dai lavori di carattere figurativo dei primi anni Ottanta, Laura Grusovin passa a soggetti neo-surreali, che caratterizzeranno la sua produzione per oltre un decennio. Negli anni Duemila approda a una maggiore adesione formale alla realtà, approfondendo la ricerca sui moduli e le forme, per ritornare, nelle ultime opere, a soggetti simbolico-surreali.Negli ultimi vent’anni ha allestito numerose mostre personali e partecipato a più di un centinaio di esposizioni di gruppo, fiere d’arte e concorsi in Italia, Austria, Slovenia, Spagna, Gran Bretagna, Finlandia, Belgio, Polonia, Cina e U.S.A.
FacebookTwitterGoogle+PinterestEmail

Lascia un commento