Graziella Felician / 25 giugno – 8 luglio

Tramonto a Barcola

Tramonto a Barcola


LA MIA TRIESTE

INAUGURAZIONE SABATO 25 GIUGNO ORE 17

GRAZIELLA FELICIAN è nata a Trieste, dove vive ed opera. Espone dal 1996, ed ha al suo attivo numerosissime mostre collettive, a livello nazionale, regionale e provinciale. Ha partecipato a concorsi regionali: 1997: 2° Trofeo Diffidenti, opera premiata .

1998: Padiglione dell’Arte alla fiera Campionaria di Trieste, primo premio per l’opera più votata dal pubblico.
2000: Concorso di pittura indetto dall’ENDAS, opera segnalata. 2000: 9° Trofeo P. Hirst Regionale (ENDAS), vince primo premio per opera in china acquarellata.
2002: Concorso Nazionale di Disegno, opera segnalata.
2003: 1° Concorso di Pittura e Grafica, Premio Internazionale Poliedro, opera segnalata.
2006: “Dal ritratto al nudo … ” L’Atelier degli Artisti – Monfalcone (Gorizia), vince primo premio per la grafica.
2008: Vele e marine, Concorso nazionale di Artesette, opera premiata.
2009: Vele e marine, Concorso nazionale di Artesette.
201 O: Vele e marine, Concorso nazionale di Artesette, opera premiata.
2016: Varie collettive con l’associazione “Alpe Adria”. Come mostre personali ricordiamo: Novembre 1996 presso il Circolo “La tavolozza” – Trieste.
Agosto 1997 invitata dalla Pro Loco di Monguelfo al Castello -Bolzano.
Ottobre 1997 presso la sala dell’APT – Trieste.
Aprile 1999 presso la libreria Borsatti, circolo “La Fonte” – Trieste. Settembre 1999 presso APT – Muggia.
Giugno 2002 presso la sede della Società Triestina Canottieri Adria 1877 – Trieste.
Dicembre 2005 presso la Galleria il Coriandolo di Trieste.
Marzo 2009 presso la Galleria Artesette di Trieste.
Novembre 2009 presso il Caffè Tommaseo a Trieste.
Dicembre 201 O presso la Piscina Acquamarina di Trieste. Dicembre 2011 presso la Galleria Artesette di Trieste.
Settembre 2013 presso la Galleria Nido di Rondine a Muggia – Trieste.
Novembre 2015 presso “Galleria Vetrina” di Trieste.

Vista dal Museo Revoltella

Vista dal Museo Revoltella

Vista d'inverno

Vista d’inverno

Dalla Stazione Marittima

Dalla Stazione Marittima

Da S. Croce a Prosecco

Da S. Croce a Prosecco

Cortile interno

Cortile interno

Pennellate di sole / 11-24 giugno

APERTURA SABATO 11 GIUGNO, ALLE ORE 17
Mostra collettiva di pittura, grafica e scultura con la partecipazione di 90 artisti.

Espongono:
Gabrio Albrecht, Livia Alfiero, Giovanni Bacchetti, Elena Bandi, Claudia Benedetti, Marinella Bertoch, Fabio Bertoldi, Liliana Biagi, Hansi Boekee, Diana Bosnjak, Michela Bottegaro,
Susanna Bresich, Cristina Brovedani, Ondina Brunetti, Fulvio Caiulo, Luisanna Calamandrei,
Massimo Carli, Alessandro Casale, Giorgio Cattonar, Vincenzo Cechet, Tina Cencic,
Cinzia Cimador, Maria Creglia, Laureen Crossman, Noris Dagostini, Francesca Danese,
Loran G. Dantes, Meriem Delacroix, Giusy Depase, Dorina Deste, Paolo Devidè,
Paula Christina Dew, Gabriella Dipietro, Mariuccia Diviacco, Giancarlo Domeneghetti,
Liubov Drozd, Laura Fabbro, Adriano Fabiani, Tullio Fantuzzi (Artu), Graziella Felician,
Carla Fiocchi, Erna Fossati, Flavia Fragiacomo, Gabriella Frandoli, Carolina Franza,
Annamaria Frisone, Carlo Fritsch, Michela Grassi, Patrizia Grubissa, Laura Grusovin,
Marialuisa Isolani, Ondina Jaconsig, Gianna Lampe, Rosanna Lodolo, Antonietta Lombardo,
Claudio Maiola, Lory Mandricardo, Ever Maraspin, Salvatore Marchese, Claudio Martincic,
Giuliana Martinz, Nadja Moncheri, Livio Mozina, Maria Pia Mucci, Dilva Musizza, Dunja Nedeljkovic, Alejandra Oliva Oliveros, Silvia Osojnik, Paolo Pascutto, Carol Petelin,
Livia Pregarc, Laura Rabbaioli, Valentina Radislovich, Ireneo Ravalico, Claudia Raza, Giuseppe Razza, Loredana Riavini, Neva Riva, Livia Roncalli Stener, Alberto Schettino, Valnea Siega, Vignut, Giuseppe Sirca, Paolo Sirotti, Adilea Stagni, Alberto Strambaci, Marinella Stuper,
Anna Vidmar, Villibossi, Serena Vivoda, Pierpaolo Vouk, Lodovico Zabotto, Ennio Zangrando,
Bruna Zazinovich, Antares Zoff, Serena Zors, Angelo Zorzet

Giorgio Rutter / 28 maggio – 10 giugno

APERTURA SABATO 28 MAGGIO ORE 17

UN FINE – DUE VISIONI
Il fine che influisce nei suoi quadri, è il risultato di un percorso dedicato al tema caro di tutta la sua vita: “LA CASA”.
La sua professione di disegnatore e progettista lo ha portato ad utilizzare il disegno come strumento compositivo, dove la prima visione è il rapporto tra le masse volumetriche e la loro
costruzione che genera nelle sue opere pittoriche una rispondenza tra equilibri e misura. A questo geometrismo subentra il colore, con cui l’artista sperimenta il bilanciamento delle tinte nei diversi campi del disegno e le sue derivanti suggestioni
cromatiche. La seconda “visione” si confronta meno con l’astrazione e di più con la realtà che ci circonda.
Il paesaggio della città di Trieste viene restituito anche dall’alto, dove il visitatore apprende scorci della città e strutture industriali dismesse. Visioni di punti di vista forse un po’ inedite e curiose.
Valentina e Erika Rutter

Rutter 2 Rutter 1

GIORGIO RUTTER nasce a Trieste nel 1932; consegue il diploma di maturità al liceo artistico di Venezia dove apprende le tecniche del disegno e della pittura. Opera successivamente nella sua città in diversi studi di ingegneria ed architettura con attività di progettazione edile e arredamento d’interni. Parallelamente al suo lavoro e anche successivamente, coltiverà e affinerà la sua ricerca compositiva in un personale percorso figurativo molto legato al proprio mestiere, restando attivo in numerose mostre collettive e personali a Trieste e in regione.